Il Destino dell' Europa


Dopo l’evento epocale del 1989, con la fine della Guerra Fredda e la caduta del bipolarismo, l’Europa si è trovato a misurarsi con la propria “ambigua potenza” e con la necessità di trovare un nuovo ruolo nella storia globale. L’unificazione monetaria e l’allargamento ad Est sono nate da questo scenario. Filosofi, storici politologi ed economisti si sono confrontati sui rischi e sulle opportunità che questa nuova dimensione e queste nuove sfide comportavano. Qual è lo stato delle scommesse fatte, quale le nuove sfide che deve affrontare l’Europa? Può essere solo l’unificazione economica il fulcro su cui far reggere una comunità così complessa? Che rapporto c’è tra l’Europa, la sua identità e la sua filosofia? Dopo la crisi del 2007-2008 e l’esplosione di molte contraddizioni interne, come nel caso della vicenda greca e della Brexit, l’Europa sembra aver persa la propria bussola, e anche la capacità di interrogarsi sulle propria fondamenta e la propria missione.
Ne parleremo il 14 dicembre, in occasione dell’inaugurazione del Seminario, con importanti intellettuali e politici italiani.

Il Programma


Saluti del Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi

GIULIANO AMATO
MASSIMO CACCIARI
PIERLUIGI CIOCCA
BIAGIO DE GIOVANNI
EMANUELE SEVERINO